THE CROWD

MOSTRA FOTOGRAFICA

GALLERIA BONELLI - Pietrasanta - 18 giugno / 01 liglio 2017

the crowd galleria bonelli luca di bartolo alberto desirò dap festival pietrasanta

 

THE CROWD | fotografie di Luca Di Bartolo e Alberto Desirò | Galleria Bonelli, Pietrasanta - 18 giugno > 01 luglio 2017 - ore 18.00 > 24.00

“Corpo e materia - libera espressione di corpi in movimento ispirata dalle sensazioni emanate dalla nuda purezza dei materiali scultorei”

Tutto ha origine nella purezza della roccia e della creta. L’uomo interviene, modifica. Ferisce la montagna e impara a conoscere la ricchezza che regala. Tagli netti, blocchi di marmo immensi e spazi aerei di grande suggestione. La potenza del materiale si percepisce col contatto diretto, con le sensazioni percepite dal corpo, esplorando col movimento le superfici, i suoni del materiale.

L’ispirazione cresce nell’artista, il danzatore si esprime liberamente e dialoga con l’ambiente, riconosce la forza emotiva che si sprigiona dalla materia, che può prendere forma in ogni momento. Danza e coreografia creativa, corpi modellati da movimenti ispirati alla materia che si modella anch’essa nella scultura e che l’immagine fotografica cattura grazie all’empatia creatasi con la poetica dell’artista.

La creta, è origine, terra, materia. Facile da modellare, toccare, sentire. La mano può esprimere subito un pensiero, sentire la libertà di espressione nella malleabilità della materia, creare in pochi minuti un’emozione scolpita. Un corpo coperto di creta, è già scultura, che prende vita e si modella con il movimento che la materia lo guida ad esprimere. Dialoga, combatte, si contorce, si abbandona, è scultura viva, che esprime con forza l’”Here and Now”, concetto alla base della poetica di Jørgen Haugen Sørensen, espresso in un’intervista-racconto dell’opera “The Crowd”, ispiratrice del progetto artistico presentato in anteprima mondiale al DAP Festival - Danza in Arte a Pietrasanta 2017 (www.dapfestival.it).

Il connubio e la collaborazione dei tre maestri danesi Sørensen, Kloborg e Helweg, nata e seguita in tutte le sue fasi dalla Direttrice Artistica del Festival Adria Ferrali, prende spunto dalla potenza della scultura del maestro Sørensen, intesa non come prodotto artistico in sé, oggetto statico e solo da osservare con un certo distacco, ma linguaggio fresco e tagliente dell’oggi che deve suscitare partecipazione, dibattito e stimolo alla libertà di fruizione di un linguaggio in continua evoluzione.

La chiarezza e la forza di questo messaggio ha permesso la nascita della collaborazione con il giovane coreografo di danza contemporanea, Sebastian Kloborg, e il compositore Kim Helweg, entrambi concordi e stimolati dalla visione artistica del maestro scultore.

Le fasi preparatorie del lavoro dei tre artisti e, in particolare, l’entrare in contatto con la materia scultorea, sentirne il suono e la fisicità, hanno coinvolto in maniera empatica l’espressività dei ballerini che andranno ad interpretare il lavoro coreografico finale al Gran Gala del Festival, il 1 luglio, sul palco de “La Versiliana”.

Alberto Desirò - AD CONTEMPORARY PHOTOGRAPHY GALLERY

Copyright © 2016 Luca Di Bartolo - Tutti i diritti riservati